Avventurati in Matera con l'appSCARICA
Matera
Matera
Tutto
Attrazioni
Guide
Pianifica la tua avventura in modo semplice e veloce

Scegli cibo, attrazioni e attività
Tutto sincronizzato con l'App
Pianifica con l'App

I posti piu Instagrammabili di Matera

Matera, Italia

Collection of 10 places
Splendida vista su Matera dal Belvedere di Murgia Timone
Punto Panoramico
1

Nel cuore del Parco della Murgia Materana, il Belvedere è un punto panoramico molto emozionante da cui è possibile godere di una visuale completa ed estremamente suggestiva dei Sassi di Matera. Una posizione che permette di apprezzare tutti gli elementi che caratterizzano il territorio: ci si può dedicare ad ammirare e contemplare il paesaggio, si può decidere di visitare le vicine chiese rupestri, o ci si può avventurare alla ricerca e alla scoperta del villaggio neolitico trincerato di Murgia Timone. Da qui, soprattutto sul finire della giornata, quando le prime luci iniziano ad accendersi per le strade e negli appartamenti, si può godere dell'effetto presepe, suggestione che gli antichi rioni suscitano e che li ha resi famosi in tutto il mondo.

Chiesa barocca nel centro storico San Francesco d'Assisi
Chiesa
2

La costruzione è stata edificata su un antica chiesa ipogea dei SS. Pietro e Paolo. Questa chiesetta rupestre è ancora oggi visitabile, vi si accede tramite una botola dalla terza cappella sulla sinistra e vi è presente un affresco raffigurante la visita del Papa Urbano II a Matera del 1093. Alcuni cronisti narrano che nel 1218 detta chiesa ospitò San Francesco d'Assisi in persona.

Visita il suggestivo Convicinio di Sant'Antonio
Abitazioni tipiche
3

Ubicato nel rione Casalnuovo, il Convicinio di Sant'Antonio è composto da quattro chiese edificate tra il XII e il XIII secolo: attraverso un portale con arco ogivale si accede al cortile su cui si affacciano gli ambienti rupestri dedicati a San Primo, Sant'Eligio (o dell'Annunziata), San Donato e Sant'Antonio Abate. Ognuno di essi presenta tracce di adattamento a nuove destinazioni d'uso poiché, tra la fine del Settecento e i primi anni dell'Ottocento, persero la funzione di luoghi di culto; vi si ritrovano palmenti che servivano per la produzione del vino e cantine allocate nei piani inferiori.

Esplora la Grotta dei pipistrelli
Cave
4

La grotta dei pipistrelli rappresenta un complesso sistema di due grotte che si trova in una zona ricca di altri antri, che sono stati adibiti a ricovero degli armenti dai pastori locali. In passato, quando la grotta venne scoperta dal Ridola, quest’ultimo si rese immediatamente conto che si trattava di un sistema di grotte collegate tra loro tramite collegamenti in parte crollati di cui, la parte iniziale, che si rivolgeva verso Est, risultava essere di dimensioni maggiori. Gli scavi portarono alla luce una grande quantità di reperti appartenenti a diverse epoche storiche, dal Paleolitico fino al medioevo.

L'orgoglio popolare tra i tesori della città il Castello Tramontano
Castello
5

La costruzione di questi massicci torrioni ebbe inizio nei primi anni del ‘500 ad opera del Conte di Matera Gian Carlo Tramontano, nato a S. Anastasia. Di stile aragonese, fu ideato con lo scopo di difendere la città lungo il lato più esposto, ma è rimasto incompiuto per l’uccisione del Conte, avvenuta durante una violenta sommossa popolare il 29 dicembre 1514. L’altissimo costo dell’opera, pari ad oltre 25 mila ducati e la bassissima paga di 6 soldi al giorno, contribuirono ad inasprire gli animi dei materani, che misero fine ai soprusi in una delle pagine più violente della storia cittadina. La morale di questo episodio si può leggere nel motto sullo stemma cittadino, che recita “Bos lassus firmius figit pedem”, letteralmente “il bue stanco affonda la zampa più fermamente” a significare la carica di violenza che può manifestarsi in un popolo pacifico, ma stanco di vessazioni.

Perditi nella natura del Parco della Murgia Materana
Parco
6

Sicuramente uno dei più spettacolari paesaggi rupestri d’Italia che testimonia l’antico rapporto tra natura e uomo. Il Parco Regionale Archeologico Storico Naturale delle Chiese Rupestri del Materano, più semplicemente detto Parco della Murgia Materana, è caratterizzato da una roccia tenera costituita da profondi solchi che disegnano rupi, forre, grotte, gravine utilizzate dall’uomo che vi si è insediato sin dalla preistoria.

Scopri usi e costumi degli abitanti dei Sassi Casa Grotta nei Sassi
Abitazioni tipiche
7

Antica abitazione tipicamente arredata. Per meglio comprendere usi e costumi degli abitanti degli antichi Rioni Sassi di Matera. La storica Casa Grotta è arredata con mobili e attrezzi autentici del periodo in cui era abitata. Dispondi di un'audio-guida multilingue.

La città sotto la città Ipogeo Matera Sum
Museo
8

L’Ipogeo Materasum è un meraviglioso esempio di adattamento insediativo dell’uomo al territorio che lo circonda. Un territorio antico, in continuo mutamento, che attraverso lo scorrere delle epoche vissute e delle trasformazioni antropiche, ci restituisce oggi, scorci di un passato perduto. Se ne può ancora godere, proprio grazie a siti come Materasum, che tracciano una lunga linea del tempo, a partire dal pleistocene per giungere fino ai giorni nostri.

Lasciati affascinare dall'incantevole bellezza dei Sassi di Matera
Quartiere
9

I Sassi di Matera sono due quartieri di Matera, il Sasso Caveoso e il Sasso Barisano, formati da edifici rupestri costruiti nelle cave naturali della Murgia materana e abitati fin dal Paleolitico. I Sassi costituiscono una intera città scavata nella roccia calcarenitica, chiamata localmente “tufo”, un sistema abitativo articolato, abbarbicato lungo i pendii di un profondo vallone dalle caratteristiche naturali singolari e sorprendenti: la Gravina. Strutture edificate, eleganti ed articolate si alternano a labirinti sotterranei e a meandri cavernosi, creando un unicum paesaggistico di grande effetto.

L'arte contemporanea all'interno delle grotte MUSMA - Museo della Scultura Contemporanea
Museo
10

Il MUSMA è il più importante museo italiano interamente dedicato alla scultura. Inserito nella suggestiva cornice di Palazzo Pomarici (XVI sec.), è l'unico museo "in grotta" al mondo, dove si sperimenta una perfetta simbiosi tra le sculture e alcuni tra i più caratteristici luoghi scolpiti nei Sassi di Matera. Gli spazi museali, infatti, coprono non solo le aree edificate del Palazzo, ma anche gli ampi ipogei scavati, dove la vasta collezione di opere d'arte viene rigenerata dalla forza degli ambienti rupestri. Il visitatore può quindi sperimentare un'integrazione ideale, di intenso impatto emotivo, tra gli ambienti secolari "cavati" dall'uomo e la scultura contemporanea.

Save to My trip
Saved
3